Menu

Ufficio Anagrafe

Tramite l'ufficio Anagrafe vengono rilasciati i seguenti certificati: Stato di Famiglia, certificato di Residenza, certificato di Stato Libero, certificato di Cittadinanza, certificato di Esistenza in Vita, Carta d'Identità, Autentiche di Firme e Fotocopie, Richiesta Residenza e Cambi d'Indirizzo.

Da lunedì 3 aprile gli uffici dell’area demografica (sportello anagrafico, ufficio anagrafe, ufficio dello stato civile, ufficio elettorale, ufficio polizia mortuaria) ritorneranno ad essere aperti al pubblico con le seguenti modalità:

- dal lunedì al venerdì  ore 9.00/12.30;

- sabato ore 8.30/12.00;

Servizi Erogati:
Certificazioni anagrafiche: stato di famiglia, di residenza,….
Tempi di erogazione: il rilascio è immediato ad eccezione di certificazioni storiche che richiedono ricerche su archivi e atti.

Attestato di Identità per Minori di anni 15 (valido per l’espatrio)
Si tratta di un certificato di nascita munito di fotografia, con timbro a secco, attestante l'identità del soggetto titolare.
Cosa occorre: due foto tessera, la presenza dei due genitori e la convalida (firma della Questura)La durata é stabilita dal Questore.
Tempi di erogazione: almeno quindici giorni per la convalida c/o la Questura di Savona.
Contribuzione: nulla

Autenticazioni di Firma
Cosa occorre: presentarsi personalmente con documento d'identità e l'atto da sottoscrivere.
Tempi di erogazione: l'autenticazione é effettuata immediatamente
Contribuzione: Euro 0,26 di diritti di Segreteria se in carta libera; Euro 0,52 di diritti Segreteria se in bollo.

Autocertificazioni
E' una dichiarazione scritta con firma non autenticata, da rendersi di fronte al dipendente addetto a ricevere la documentazione o inviata a mezzo posta con allegata copia del documento di identità del sottoscrittore.  L'autocertificazione sostituisce definitivamente un certificato o documento da allegare a una domanda diretta alla Pubblica Amministrazione per ottenere un atto amministrativo. L'autocertificazione, ai sensi dell’art. 46 del D.P.R. n. 445/2000, può essere presentata anche da non residenti, é ammessa in sostituzione definitiva dei seguenti certificati:
- stato di famiglia
- certificato di cittadinanza
- certificato di matrimonio
- certificato di morte di un proprio familiare (congiunto, ascendente o discendente)
- certificato di nascita
- certificato di godimento dei diritti politici
- certificato di residenza
- posizione agli effetti degli obblighi militari
- iscrizione in albi ed elenchi tenuti dalla Pubblica Amministrazione
Attraverso l'autodichiarazione  é anche possibile dichiarare, sotto la propria personale responsabilità (ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. n. 445/2000), qualità, condizioni, situazioni, possesso di titoli, ecc.

Modulistica: (area Download Servizi Demografici)
- Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà con autentica di firma
- Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà

- Dichiarazione sostitutiva di certificazione
 
Cambio di Residenza

Il 9 maggio 2012 è entrata in vigore la nuova disciplina prevista dall'art. 5 del D.L. 9 febbraio 2012, n. 5, convertito in legge 4/04/2012, n. 35, che introduce il "cambio di residenza in tempo reale".

I cittadini, nel termine di venti giorni dalla data in cui si sono verificati i fatti, potranno presentare tutte le dichiarazioni anagrafiche relative a:

• ISCR. ANAGRAFICA CON PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE  O  DALL'ESTERO E CAMBIO DI INDIRIZZO ALL'INTERNO DEL COMUNE 
• TRASFERIMENTO DI RESIDENZA ALL'ESTERO
 
Il cittadino proveniente da uno Stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, deve allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti.

Procedura seguita dall'ufficio anagrafe
Fermo restando che la decorrenza giuridica del cambio di residenza decorre sempre dalla data di presentazione della dichiarazione, entro i due giorni lavorativi successivi il richiedente sarà iscritto in anagrafe e potrà ottenere il certificato di residenza e lo stato di famiglia, limitatamente alle informazioni "documentate". Tutte le normali certificazioni potranno essere rilasciate solo ed esclusivamente a seguito della cancellazione e della verifica dei dati dichiarati da parte del comune di provenienza entro gli ulteriori e successivi 5 giorni lavorativi.
Dalla data della dichiarazione il cittadino può comunque usufruire delle autocertificazioni.
Il Comune entro 45 giorni dalla dichiarazione procede all'accertamento dei requisiti cui è subordinata l'iscrizione anagrafica: accertamento da parte della Polizia Municipale attestante la sussistenza della situazione di fatto e cioè che il soggetto interessato abbia effettivamente stabilito la sua dimora abituale nel Comune di Varazze all´indirizzo dichiarato.
Se decorso tale termine, il cittadino non riceve alcuna comunicazione di preavviso di rigetto, da parte del Comune, la pratica si intende definitivamente accettata, con applicazione della regola del silenzio-assenso (art. 20 legge 241/1990).
Il comma 4 dell’art. 5 del Decreto-legge in argomento prevede che in caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero, si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, i quali dispongono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace. Il comma 4 ribadisce inoltre quanto già previsto dall’art. 19, c.3, del D.P.R. n. 223/1989, in merito alla segnalazione alle autorità di pubblica sicurezza delle discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti.
Il successivo comma 5 prevede che in caso di esito negativo degli accertamenti, ovvero di verificata assenza dei requisiti, venga ripristinata la posizione anagrafica precedente.

Carta d'identità: rilascio, proroga e rinnovo

L’art. 10 del Decreto Legge 13.05.2011 n. 70 “Semestre Europeo – Prime disposizioni urgenti per l’economia” ha profondamente innovato la normativa inerente il rilascio della carta di identità.
Infatti le nuove norme prevedono l’emissione della carta di identità – che diventa documento obbligatorio di identificazione personale– a tutti i cittadini residenti di qualunque età.

Il Ministero dell’Interno ha emesso in data 26.05.2011 la Circolare n. 15 recante le prime disposizioni operative al riguardo.
(La Circolare è consultabile qui)

La validità del documento è stata modificata come segue:

a) per i minori di età inferiore a tre anni – TRE anni di validità - dalla data del rilascio,
b) per i minori di età compresi tra i tre ed i diciotto anni – CINQUE anni di validità – dalla data del rilascio,
c) per i cittadini maggiorenni – DIECI anni di validità – dalla data del rilascio.
Il rilascio avviene presentandosi personalmente con tre foto recenti ed identiche formato tessera e un documento di riconoscimento. 

Quando si può fare la richiesta
  • per il rilascio: in qualsivoglia momento;
  • per il rinnovo: sei mesi (180 giorni) prima della sua scadenza;
  • per smarrimento o furto: occorre fare la denuncia presso la Questura o i Carabinieri conoscendo il numero del documento che può essere richiesto all´Anagrafe;
  • per deterioramento: occorre portare all´anagrafe la carta di identità deteriorata, oltre alla documentazione richiesta per il rilascio;
  • per cambiamento dei seguenti dati personali: nome, cognome, data e luogo di nascita, acquisto della cittadinanza italiana.

    Tempi di erogazione: immediata
    Contribuzione: é richiesto il pagamento di Euro 5,42, in caso di smarrimento l’importo è elevato a €. 10,59.


Validità della carta di identità per l´espatrio

La carta di identità viene rilasciata con validità per l´espatrio purché l´interessato non si trovi nelle particolari condizioni che ne impediscano, per legge, l´uscita dal territorio nazionale.

Sulla carta di identità valida per l´espatrio non compare nessuna dicitura particolare, contrariamente nella carta d´identità non valida per l´espatrio compare la dicitura: "non valida per l´espatrio".

Per recarsi in uno dei paesi aderenti al trattato di Schengen (Francia - Spagna - Portogallo - Lussemburgo - Belgio - Olanda - Germania - Austria) normalmente non vengono fatti controlli alle frontiere ma è comunque buona norma avere un documento di riconoscimento valido; oltre ai paesi succitati è possibile l´ingresso nei seguenti paesi: Islanda - Norvegia - Cipro - Croazia - Liechtenstein - Macedonia - Malta - Principato di Monaco - Slovenia - Svizzera - Danimarca - Finlandia - Gran Bretagna - Grecia - Irlanda - Svezia - Ungheria; per gite e viaggi organizzati è permesso anche accedere in Marocco - Tunisia e Turchia.
 

Cittadinanza Italiana
Per avere informazioni sui documenti necessari per ottenere la cittadinanza italiana bisogna rivolgersi all’'Ufficio Territoriale del Governo di Savona.

Dov'é: Piazza Saffi - Savona
Orari: dalle ore 10:00 alle ore 12:00
Tel.: 019.84161
Fax: 019.821755

Passaporto
Ufficio competente: ufficio comunale di Pubblica Sicurezza (Palazzo comunale – II Piano)
Tel.: 019.9390223  

 

 
 

News

Anche per il 2018 aderiamo a "M'Illumino di meno", la giornata dedicata al risparmio energetico e agli stili di vita sostenibili promossa dal programma radiofonico Caterpillar di Rai Radio 2. L’invito per il 23 febbraio 2018 è spegnere le luci e andare a piedi.
    Varazze. Domenica 4 febbraio si terrà a Varazze il campionato interregionale per gruppi di pattinaggio spettacolo.
 Con il mese di febbraio 2018 a Varazze partono i “Venerdì letterari” organizzati dall’associazione U Campanin Russu presso la Biblioteca Civica “E. Montale”. L’iniziativa è nata con lo scopo di animare il periodo invernale e primaverile per cittadini e ospiti. Il programma, con inizio alle ore 16, è il seguente:
Si comunica che dal 01 febbraio 2018 sarà attivo il Centro di Raccolta comunale gestito da SAT sito in Via Pero 5 (ex cartiera) con il seguente orario: ➢ LUNEDI’, MERCOLEDI’, VENERDI’ E SABATO DALLE 9,00 ALLE 13,00 ➢ MARTEDI’ E GIOVEDI’ DALLE 14,00 ALLE 18,00 Per l’accesso presso il Centro di Raccolta l’utente dovrà essere provvisto di ciondolo per il conferimento dei rifiuti e documento d’identità.
 GIORNO DELLAL MEMORIA 2018: IN RICORDO DELLE VITTIME DELLA SHOAH   Si terra oggi pomeriggio alle ore 16:00 in Sala Consigliare del Comune di Varazze  "Il cinema al tempo dei Lager". La settima arte tra condanna e propaganda. Il ruolo dei mezzi di comunicazione nel'orientamento dell'opinione pubblica.          
In occasione del Giorno della Memoria 2018, la Città di Varazze presenta venerdì 26 gennaio alle ore 21:00 al Teatro Don Bosco Gian Piero Alloisio in “Luigi è stanco”, storia di una famiglia partigiana tra Genova e il Po per raccontare con linguaggi nuovi  il Giorno della Memoria e la Resistenza.  
Si rende conto che con la deliberazione n.56 del 29 Novembre 2017 il Consiglio Comunale ha approvato il nuovo regolamento edilizio comunale. Il nouvo regolamento è in vigore dal 29 Novembre 2017. Chiunque è interessato, può prenderne visione e scaricarne una copia accedendo al link Pianificazione e governo del territorio.


Leggi tutte le News »

C.U.C. - Centrale Unica di Committenza

 
All'inizio del 2017 è stata istituita la Centrale Unica di Committenza (C.U.C.) tra i Comuni di Varazze, Cogoleto e Arenzano, con sede in Varazze, mediante la stipula di apposita Convenzione siglata dai Sindaci dei tre Comuni. 

La C.U.C. ha il compito di effettuare le gare per conto dei Comuni aderenti in un'ottica di centralizzazione degli appalti.
  

Fatturazione Elettronica

A decorrere dal 31 Marzo 2015 questa Amministrazione - in ottemperanza al Decreto Ministeriale 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art.1, commi da 209 a 214-  non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all'allegato A "Formato della fattura elettronica" del citato DM n.55/2013.
 
 

Streaming Consiglio Comunale

Questo nuovo servizio manifesta la volontà di promuovere sempre più la trasparenza amministrativa ed il coinvolgimento della cittadinanza, con strumenti tecnologici oramai diventati usuali. Usa i tasti sottostanti per accedere alla DIRETTA LIVE oppure visualizzare on-demand l'ARCHIVIO dei filmati già registrati.
 

Fabbrica del Cittadino

Dal 15 aprile 2015 il Comune di Varazze mette a disposizione il servizio "La Fabbrica del Cittadino" che permetterà di semplificare la comunicazione tra Cittadini, Politica ed Amministrazione.
 
Tramite questo nuovo strumento sarà possibile fare le proprie proposte e condividere le proprie idee con l'Amministrazione per migliorare il territorio; sarà possibile segnalare le criticità dei servizi, proporre nuovi progetti per la Città e prendere visione dei progetti e delle idee dell'Amministrazione.
 
Per approfondimenti: fabbricadelcittadino.it/varazze